+1 (800) 5260 888 52 63info@ilbagnolo.it

Sapori autentici e veri, come le tagliatelle al ragù tradizionale

Preceduta dal bisbiglio sussurrato di chi condivide un segreto noto a pochi e gelosamente custodito, la scelta degli ospiti è quasi immediata: un piatto di tagliatelle fresche con ragù tradizionale di carni della fattoria! Un piatto storico e simbolico, in cui ritrovare l’armonia, i colori, i profumi e i sapori della cucina di tutte le nonne italiane. Un fumante invito che racconta di una cura lunga e attenta, una cura che parte esclusivamente dal benessere degli animali della fattoria del Bagnolo Eco Lodge, allevati in una stalla ampia, pulita, luminosa, dove sono liberi di muoversi e di nutrirsi esclusivamente con foraggi selezionati e alimenti naturali. Ecco perchè le loro carni hanno un gusto così autentico e una consistenza e morbidezza così perfette. Una cura paziente, che non ha fretta di fronte alla cottura del sugo, lasciato borbottare per ore in cucina in un brodo che sa di orto, di verdure di stagione raccolte al momento opportuno, nel pieno rispetto dei cicli della natura, di aromi naturali, di erbe aromatiche colte dai cespugli che profumano e rallegrano il giardino della tenuta. Una cura che continua nella raccolta delle uova delle galline della fattoria, animali liberi di razzolare nei prati della tenuta, che danno uova dal sapore pieno, da impastare a mano con selezionate farine macinate a pietra, da lavorare con pazienza in pasta morbida, porosa e profumata che riposa senza fretta sotto canovacci di cotone grezzo. Una cucina buona, sana e di curatissima semplicità, fatta di cotture sapienti e ricette tradizionali capaci di esaltare la naturalità degli ingredienti. Preparazioni che utilizzano solo il pregiato olio extravergine del Garda a condimento dei piatti e che sposano la tradizione del lago con le sfumature mantovane e franco – tedesche della cucina delle nonne Elisabeth e Bice, i cui insegnamenti sono ancora guida fedele nell’ideazione dei menu. Il Ristorante del Bagnolo Eco Lodge accoglie i propri ospiti su una terrazza affacciata sullo splendido panorama del lago di Garda e, nella stagione più fresca, nell’intimità e nel calore di una splendida sala riscaldata dal caminetto.
APERTO da metà marzo a metà gennaio; dal primo aprile a fine ottobre aperto tutte le sere, tranne il martedì (in estate sempre aperto); da metà a fine marzo e nei mesi di novembre e dicembre, aperto venerdì, sabato e domenica; sabato e domenica aperto anche per pranzo; nei giorni festivi sempre aperto sia per pranzo che per cena.
CHIUSO da metà gennaio a metà marzo.

 

 

RAGU’ TRADIZIONALE DEL BAGNOLO

Ingredienti per 6 persone: 350 g di polpa di manzo (un taglio misto tipo fesa di spalla) macinata grossa, 100 g di pancetta di maiale fresca, 50 g di carote, 50 g di costa di sedano, 50 g di cipolla bianca, 200 g di passata di pomodoro o di pelati, ½ bicchiere di vino bianco secco, ½ bicchiere di latte fresco intero, brodo, olio d’oliva e burro, due foglie di alloro, sale, pepe

Preparazione: sciogliere in un tegame a fondo spesso la pancetta tritata fine. Unire circa 50 g fra olio e burro, le verdure tritate fini e far appassire dolcemente. Unire la carne macinata e mescolare bene facendola rosolare finché non “sfrigola”. Bagnare con il vino e mescolare delicatamente sino a quando non sarà completamente evaporato. Unire la passata o i pelati, l’alloro, coprire e far sobbollire lentamente per un paio d’ore circa aggiungendo, quando occorre, del brodo. A mezz’ora dalla fine unire il latte. Aggiustare di sale e pepe.

La qualità della carni della fattoria

Il Bagnolo Eco Lodge è un vero agriturismo con fattoria, come pochi possono davvero affermare di essere. La fattoria, sin dall’inizio della sua attività negli anni ’70, ha scelto di allevare bovini da latte e carne. Il latte fresco, con caratteristiche di alta qualità organolettica (alto tenore di grasso e proteine) viene prodotto da 25 mucche Brune, un’antica razza di montagna in via di estinzione, alimentate in modo totalmente naturale con razioni quotidiane di farina gialla, integratori vitaminici, fieno ed erba medica. La mandria è composta, inoltre, da una cinquantina di capi tra vitelli da latte, barbine (scottone) e vitelloni, dedicati in parte alla rimonta e in parte alla produzione di carni sane, genuine e di alto valore nutrizionale. Anche in questo caso, l’alimentazione è costituita, per i vitelli da carne rosata, da latte fresco di mucca, e da farina gialla e fieno per le vitelle da rimonta nonchè per i vitelloni da carne rossa. In fattoria non mancano poi i piccoli animali da cortile, come polli, galline ovaiole, capponi, anatre e faraone, che, quando non sono nella loro bella casetta di legno, possono godere di una vasta porzione cintata di bosco per ruspare e razzolare in totale libertà. Una parte della giornata e delle cure della famiglia Gnes e dei suoi collaboratori è dedicata poi all’allevamento dei conigli nonchè dei pochi, selezionati maialini rosa che, nutriti naturalmente con farina gialla e integratori, vengono al momento giusto trasformati in squisiti salumi direttamente in fattoria.

LE VERDURE DELL’ORTO

 

Nessuna forzatura, nessuna sofisticazione, solo passione, duro lavoro e un profondo rispetto per il ciclo naturale delle stagioni e per la terra. Una terra buona, concimata esclusivamente con il letame maturo delle mucche della fattoria. Una terra generosa, che offre ogni anno i suoi frutti prelibati: melanzane, zucchine, fagiolini, pomodori, peperoni, porri, cetrioli, basilico e le profumate erbe aromatiche. Gli ortaggi, in particolare durante la stagione estiva, giocano un ruolo molto importante nelle proposte della cucina del ristorantino, sotto forma di freschi antipasti, sughi per la pasta fresca o saporiti contorni. Inoltre, con le verdure dell’orto, vengono anche preparati golosi vasetti da portare via per prolungare il piacere del palato anche a casa propria. Lavorate interamente a mano, con tempi e metodi particolari, mantengono colori e profumi e diventano deliziose conserve. Senza alcun addensante, antiossidante o conservante chimico, con la sola aggiunta di olio extravergine di oliva del Garda, zucchero e aceto di vino bianco. Anche per questo, Il Bagnolo Eco Lodge è un’agriturismo vero ed eco sostenibile.

La cucina e l’eredità delle nonne…

E’ impossibile descrivere gli aromi delle casseruole delle nonne Elisabeth e Bice, la consistenza delle carni che si scioglievano in bocca, il profumo delle lunghe preparazioni che cambiava ad ogni nuovo ingrediente. E’ grazie alle nonne, in fondo, che al Bagnolo oggi potete assaggiare: i salumi e gli insaccati di produzione propria (salame, coppa, pancetta e lardo, serviti con la giardiniera fatta in casa); il prosciutto crudo e quello cotto, da maiali allevati al Bagnolo, accompagnati con le pesche della casa in conserva leggermente senapata; i formaggi, di media e lunga stagionatura, prodotti con il latte crudo intero delle mucche del Bagnolo, la pasta fresca, fatta in casa con le uova della fattoria e accompagnata dai sughi di carne e i ragù preparati con le carni della fattoria: il ragù tradizionale di manzo e maiale, quello bianco e delicato di solo vitello, quello di coniglio, il gustoso sugo di coda e il salmì di manzo, verà specialità, ancora per la pasta, i semplici ma sfiziosi sughi a base di verdure dell’orto. Le verdure dell’orto! Le zuppe, come il minestrone classico con 12 tipi di verdura, la crema di fagioli borlotti, la pappa col pomodoro o la tradizionale trippa in umido. I secondi piatti di carne della fattoria, dal manzo all’olio allo stinco di vitellone al forno, dalla fesa di scottona in crosta di sale, lardo e aromi al carpaccio marinato con agrumi del Garda, pepe in grani, ginepro e rosmarino; e poi le tagliate, i filetti e i controfiletti di vitellone, le entrecote, le costate e le fiorentine cotte su brace di legna (su ordinazione), le scaloppine di vitello, la tartare… A chiudere il pasto, le golose torte della nonna Elisabeth, dalla torta bianca ricoperta di cioccolato alla ciambella di nocciole glassata al Grand Marnier, e poi la treccia, la Linzer, la torta di cioccolato e mandorle, quella di ricotta e quella morbida di mele, con tante mele. Infine, lo squisito gelato preparato in fattoria direttamente con il latte delle mucche di razza Bruna.

Il ristorante del Bagnolo Eco Lodge è aperto anche agli ospiti esterni non alloggiati. E’ gradita la prenotazione.