+1 (800) 5260 888 52 63info@ilbagnolo.it
Aktualnosci-1024x550_IT

Natale 2018 sul lago di Garda


NATALE 2018 SUL LAGO DI GARDA AL BAGNOLO ECO LODGE

Pasqua con chi vuoi… e Natale? Con i TUOI, ovviamente!
Nonni, zii, cugini, parenti vari e affini, vicini e lontani, il giorno di Natale le famiglie per tradizione sono riunite al gran completo.
Così fanno anche alcuni fra i nostri clienti più affezionati!
Il giorno di Natale, insieme alle loro famiglie, scelgono l’atmosfera e il calore del nostro ambiente per festeggiare.

Questo è il Menu che abbiamo pensato per il Santo Natale 2018:

 

* Pollo ruspante della fattoria e piccole verdure in maionese all’olio extra vergine del Garda
* Ravioli di zucca mantovana al burro, salvia e grana
* Risotto Carnaroli al radicchio, pomodorini e aceto balsamico
* Bollito di tagli scelti di carni della fattoria, con crema di patate al burro, salsa verde e le nostre mostarde fatte in casa
* Pandoro artigianale a lunga lievitazione con crema al mascarpone e salsa al cioccolato fondente


Ci auguriamo che vi piaccia!
Il prezzo del Menu sarà di 40,00 euro per persona, a cui dovrete aggiungere il costo delle bevande.

Se desiderate fermarvi anche a dormire, prima o dopo il giorno di Natale, vi consigliamo di provare una delle nostre Suites. 
Le suites sono alloggiate nell’Eco Lodge, ovvero l’edificio che ospitava la prima stalla del Bagnolo, totalmente ristrutturato nel 2015 secondo criteri di alta efficienza energetica ed
ecosostenibilità. Sono stanze molto ampie (45 metri quadri, circa) e luminose, caratterizzate da una calda atmosfera country moderna, di ispirazione nordica; hanno letto matrimoniale molto comodo, balcone/terrazza, vista sul bosco, bagno con grande doccia e toilette separata.

Il prezzo di una Suite, per due persone, inclusa la prima colazione a buffet con i prodotti dell’azienda agricola, è di 119,00 euro a camera.
Inoltre, su richiesta, saremo lieti di comunicarvi gli eventuali supplementi per culle, lettini, terzi e quarti letti, notti.

Siamo a vostra disposizione per informazioni e prenotazioni, non esitate a contattarci: info@ilbagnolo.it oppure 331 2145163.

A presto e un caro saluto,

Famiglia Gnes

 

IL BAGNOLO ECO LODGE
Via Serniga – Località Bagnolo
25087 Salò (Brescia)
Phone 0039 20290 | 0039 331 2145163 | 0039 347 4908870
Email: info@ilbagnolo.it
Facebook: Il Bagnolo Eco Lodge
Instagram: ilbagnoloecolodge

Continue Reading
eventi il bagnolo eco lodge lago di garda

Location per eventi unici e speciali

Il Bagnolo Eco Lodge è anche un’esclusiva location per eventi unici e speciali.
Possiamo ospitare matrimoni, ricevimenti, degustazioni, feste private, concerti ed eventi culturali fino a 120 persone.
I nostri punti di forza e di distinzione sono la qualità del servizio di ristorazione, la location e gli spazi a disposizione.
La filiera “a metri zero”, costituita dai prodotti della nostra fattoria, garantisce una qualità molto elevata della materia prima che impieghiamo in cucina. Inoltre, la nostra organizzazione di tipo familiare e professionale, consolidatasi negli anni, ci permette di servire il cliente al meglio in ogni situazione, per creare di volta in volta eventi personalizzati secondo le esigenze e i desideri specifici di ciascuno.
Ci troviamo nel comune di Salò, in provincia di Brescia, sul lago di Garda e siamo comodamente raggiungibili dalle principali città di Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige e dai rispettivi aeroporti.
Abbiamo la fortuna di essere totalmente immersi nei boschi del Parco Alto Garda, siamo circondati dal silenzio della natura e non abbiamo vicini e confinanti che possono essere disturbati, quindi anche da questo punto di vista i vincoli organizzativi sono trascurabili.
Infine, ci avvaliamo da anni della collaborazione di partners seri e affidabili per quanto riguarda l’allestimento della tavola, le decorazioni floreali e da esterno, i transfer e i servizi fotografici e di intrattenimento.
Se desiderate ricevere una proposta per il vostro evento unico, potete contattarci in qualunque momento ai seguenti recapiti:

Telefono +39 0365 20290 
Mobile + 39 331 2145163
E-mail info@ilbagnolo.it 

Continue Reading
lago di garda olio di oliva il bagnolo eco lodge

Lago di Garda: sulle strade dell’olio

Alla ricerca dell’oro verde. Non è il titolo di un film avventuroso, ma la sfida che attende il gourmet sulla Riviera gardesana occidentale tra Salò e Limone, in una terra stretta tra acqua e montagna, verdissima e ancora sostanzialmente integra. L’olio è qui ricchezza millenaria (“Garda deputavit ad olium” scriveva un monaco lombardo del XI secolo), prodotto tra i più noti e disponibili, ma anche inflazionato e bugiardo: si è calcolato che solo il 10% dell’olio benacense sia prodotto con le olive coltivate da queste parti. Ecco allora l’opportunità di una “caccia al tesoro” tra scoscesi appezzamenti d’olivi, radi frantoi familiari e piccoli produttori. Che si tratti di un autentico tesoro è chiaro non solo dal prezzo, ma appena si assaggia un filo di questo oro verde: profumi freschi, generosi, sapore tipicissimo dai toni dolcemente fruttati, ineguagliabile leggerezza. Ad aiutare nella ricerca, i prodotti di nicchia più recenti, i monocultivar, denocciolati o no, di leccino, casaliva o del rarissimo gargnà. Da lì si può partire per un sorprendente viaggio del sapore. L’olio è infatti il miglior grimaldello per entrare nel forziere dei giacimenti golosi di questa terra, per gustare una ricchezza di proposte – dai pesci ai formaggi, dai frutti al vino – che arriva in tavola anche grazie a una tradizione gastronomica forte di influenze veneziane – meglio serenissime, dunque preziose e internazionali – e anche strettamente rurale.


DOVE ACQUISTARE

Azienda Agricola Leali di Monteacuto | via Dosso 4 | Puegnago del Garda (BS) | phone +39 0365 651291
Azienda Agricola Biologica Giacomini | via Villavetro 82 | Villavetro di Gargnano (BS) | phone +39 338 9306422
Società Agricola La Meridiana | via Provinciale 9 | Puegnago del Garda (BS) | phone +39 0365 651265
Azienda Agricola Comincioli | via Roma 10 | Puegnago del Garda (BS) | phone +39 0365 651141
Azienda Agricola La Zadruga | via Trento 100 | Toscolano Maderno (BS) | +39 349 8043373

Continue Reading
MAG museo alto garda

Museo Alto Garda – Inaugurazione nuove mostre

Sabato 12 marzo 2016, alle ore 18, il Museo Alto Garda di Riva del Garda svelerà il primo nucleo di mostre temporanee ideate per il 2016:

 

DIE PERLE AM GARDASEE. IMMAGINI DEL LAGO DI GARDA NEGLI ANNI VENTI
Lago di Garda, anni Venti. Un anonimo turista tedesco compie un viaggio sul Garda e ne riporta un delicato racconto in un piccolo film privato, che si fa, a quasi un secolo di distanza, documento storico. Il turista impreziosisce il suo racconto filmico con note bianco su nero, in pieno stile del cinema muto di quegli anni. Riva del Garda, «Die Perle am Gardasee», è descritta con minuzia di particolari.
Parte dalle suggestioni evocate dall’omonimo video, per dipanarsi lungo un percorso fotografico attraverso le principali località del lago di Garda, la mostra Die Perle am Gardasee, con la quale il MAG prosegue il suo pluriennale progetto espositivo dedicato alla fotografia storica del paesaggio gardesano. Le immagini esposte sono una serie di fotocartoline della Ditta A. Pandini di G. De Lucia di Brescia.

 

MAG Riva del Garda, Museo
13.03 – 06.11.2016
A cura di Layla Betti

 

ASSORTI NEL PAESAGGIO. VEDUTE A CONFRONTO IN PINACOTECA
La Pinacoteca del MAG dedica un’intera sezione alle visioni del paesaggio gardesano tra Ottocento e Novecento.
Le vedute del lago e dei paesi che vi si affacciano sono rappresentate nel percorso espositivo da una selezione di dipinti e disegni di pittori nordici e italiani che immortalarono questi luoghi a cavallo fra i due secoli scorsi. Tali opere sono poste in dialogo con le prime fotografie di paesaggio che si ispiravano agli stessi vedutisti ottocenteschi, fino a sfociare negli sguardi di quei fotografi contemporanei che nei decenni più recenti hanno lavorato sul Garda per restituirne una personale osservazione.

 

MAG Riva del Garda, Museo
13.03 – 06.11.2016INFO & CONTATTI sul sito del Museo    www.museoaltogarda.it
Continue Reading
box-01

Il Vittoriale ha aperto le sue porte

E’ stata inaugurata lo scorso sabato 27 giugno la nuova stagione estiva del Festival Tener-a-mente del Vittoriale. Ad aprire le danze un’ospite ormai conosciuto per il teatro dannunziano: l’imprendibile Paolo Conte. L’artista ha infatti generosamente incantato con la sua musica raffinata una folta platea eterogenea e di provenienza anche transalpina, che non ha mancato di ringraziare l’ateista con numerosi e lunghi applausi a suon di swing. Il cartellone del Vittoriale, tuttavia, si dimostra anche quest’anno ricco di nomi importanti in un susseguirsi di spettacoli davvero imperdibili e degno di attenzione. Dall’istrionico Morgan al chitarrista Paul Weller, dalle note jazz dell’italiano Mario Biondi al sound balcanico di Goran Bregovic. Tutto sembra presupporre un’estate ricca di musica e arte scenica qua a Gardone.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.anfiteatrodelvittoriale.it

Continue Reading
Il-Bagnolo-Eco-Lodge_Tradizione

Bagolino e i suoi Balarì

Il Carnevale di Bagolino è la manifestazione folkloristica più storica del Lago di Garda. A Bagolino infatti  tutte le tradizioni carnevalesche vengono rispettate fedelmente e danno origine ad un evento invernale molto apprezzato sia dal turismo che dagli abitanti del luogo.

Nato nel XVI secolo il carnevale di Bagolino si articola in due manifestazioni differenti: una animata dalle eleganti figure dei Balarì (ballerini e suonatori) e l’altra dalle figure grottesche dei Maschér (maschere).

La tradizione dei Balarì, che si esibiscono esclusivamente il lunedì ed il martedì di carnevale, rappresenta l’aspetto più spettacolare del Carnevale Bagosso caratterizzato  da musiche originali e danze complesse.

La tradizione delle maschere invece ha carattere più popolano, riferendosi alla tradizione della burla carnevalesca consumata sempre mantenendo incognita la propria identità.

I personaggi si muovono disordinatamente tra la folla, con maschere grottesche o paurose e zoccoli di legno che producono frastuono sul selciato delle vie, indossano i costumi tipici della tradizione bagossa e importunano con scherzetti e palpeggiamenti  le persone che vogliono canzonare.

Continue Reading
15563592679_39f54242cb_o

Luoghi dello spirito

Il Lago di Garda è ricco di molti luoghi di spirito ciascuno caratterizzato da una storia unica. Di seguito alcuni dei Santuari più celebri sorti nelle zone vicine all’agriturismo il Bagnolo.

Convento – Santuario Madonna delle Grazie: In una zona climatica privilegiata da un microclima di tipo mediterraneo, a 4 km dal lago di Garda, nel 1483 sorge il complesso conventuale, ingrandito nel XVIII secolo. Nel 1810 con le soppressioni napoleoniche, il Convento venne chiuso e i suoi arredi venduti. I Frati ritornarono nel 1815 e restaurarono il Convento nel 1858.

Monastero delle servite: Il Monastero di Arco è stato fondato nel 1689 dalla veneziana M. Arcangela Biondini (1641-1712) una delle maggiori scrittrici mistiche del tempo. Membro delle Serve di Maria nel Monastero di Burano si trasferì poi ad Arco dove con l’appoggio della famiglia imperiale asburgica riuscì ad erigere il monastero femminile.

Santuario Madonna di Montecastello: La storia narra che nel secolo XIII, durante una violenta battaglia tra Bresciani e Trentini, una luce abbagliante scaturita dal castello, dove già esisteva un tempietto dedicato a Maria, paralizzò i Trentini, permettendo ai Bresciani di sopraffarli. Gli abitanti di Tignale testimoniarono la presenza di Maria sulla montagna in forma di Stella luminosa, per questo il primo titolo di questa Madonna sarà “Madonna della Stella”.

Santuario – Basilica Madonna della Corona: Il Santuario della Madonna della Corona si trova a metà della parete rocciosa del Monte Baldo, quasi incastrato tra le rocce. La tradizione narra che nel 1522 sia apparsa su questi monti l’immagine della Madonna, sparita da Rodi durante la conquista turca. Il nome “della Corona” deriva dalla catena di monti circondano il Santuario che sembrano appunto creare una corona.

Santuario della Madonna del Carmine: La costruzione del Santuario fu iniziata nel 1460 accanto alla cappella dedicata a “S. Maria delle Grazie” e fu consacrata solennemente il 17 gennaio 1482 dal vescovo carmelitano Giorgio Vink. La storia racconta che il Santuario sia stato costruito dai pescatori del luogo che volevano così esprimere la loro riconoscenza alla Vergine per averli tante volte salvati dalle improvvise e tremende tempeste che si scatenano sul lago e impetrare, anche per il futuro, aiuto e protezione. In passato il Santuario è stato la meta di molti pellegrini che giungevano fino a San Felice per chiedere a grazia da qui ripartivano ringraziando per le grazie ricevute.

Eremo di Monte San Giorgio: Sorto sul promontorio che domina il tratto di costa orientale del Lago di Garda, in una posizione molto panoramica, l’eremo di Monte San Giorgio comprende una Chiesa che conserva la tela di Palma il Giovane raffigurante San Romualdo, fondatore dell’Ordine Camaldolese. Oltre alla chiesa l’eremo ha una zona di clausura formata da otto celle disposte su file parallele, ognuna con un piccolo orto destinato a fornire ai Monaci di che sostentarsi. Sulla sommità del piccolo promontorio i religiosi hanno collocato una Via Crucis.

Abbazia di Maguzzano: L’antica “Abatiola” benedettina di Maguzzano sorgeva presso una strada romana alla fine del nono secolo. Nel corso della storia subì diversi danni e passaggi di proprietà fino al 1938 quando passò a Don Giovanni Calabria, sacerdote veronese che aveva da poco fondato la Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza, in Verona.

Convento – Santuario della Madonna del Frassino: Proprio accanto al laghetto di origine glaciale del Frassino, il Convento e il Santuario furono eretti nel 1514. Il nome deriva dalla miracolosa apparizione della Madonna, una statuina in terracotta di fattura francese, luminosa, dimenticata su un frassino da un soldato francese aggredito da un serpente. Oggi la statuetta in terracotta dell’apparizione è custodita dentro un pezzo dell’antico frassino nella cappella della Madonna. ll Convento, unito al Santuario, ha due Chiostri: il Chiostro degli Uccelli, con al centro una voliera; il Chiostro Interno con al centro la vasca dei pesci rossi e delle tartarughe marine, con affreschi del Seicento che narrano le Storie di San Francesco e di S. Antonio del Muttoni. Nel 1960 è stata costruita la Cappella Penitenziale, adiacente al Santuario.

Continue Reading
Il-Bagnolo-Eco-Lodge_cultura

Lago di Garda: luogo di arte e cultura

Il territorio gardesano ricco di storia e molto apprezzato da molti personaggi del passato, offre anche interessanti percorsi artistico culturali.

Il Vittoriale – Dal 1921 Gardone Riviera ospitò il poeta Gabriele D’Annunzio nell’allora ’Villa Cargnacco’ trasformata successivamente dallo stesso Vate nel complesso monumentale del Vittoriale.

L’eclettica composizione, conserva tutto lo splendore delle origini e permette di la dimora personale del D’Annunzio, la Nave Puglia, il Mausoleo dove al centro è sepolto il Vate, e ancora il M.A.S., le auto, i giardini e l’Anfiteatro all’aperto che ogni anno, ospita numerosi spettacoli.

Museo del Divino Infante – A Gardone Riviera si può visitare il Museo del Divino Infante che raccoglie oltre 200 sculture del Bambino Gesù, inerenti agli ultimi tre secoli.

Arena di Verona – Splendido anfiteatro romano nel centro storico di Verona, l’arena risale alla prima metà del I secolo d.C.

Museo di Santa Giulia – nel centro storico della città di Brescia si erge il complesso museale di Santa Giulia che trova sede nel monastero benedettino femminile di San Salvatore e Santa Giulia, fondato nel 753 d.C. dal re longobardo Desiderio.

Museo Rocca di Manerba – All’interno del Parco Archeologico Naturalistico della Rocca di Manerba del Garda sorge il museo archeologico che si divide in due tematiche.

A piano terra ci sono i reperti archeologici che testimoniano la storia del Paese, mentre al primo piano c’è la sezione naturalistica che permette di conoscere la flora e la fauna tipica del Parco che circonda il museo.

Ai suoi visitatori il museo offre due percorsi: uno basato sulla storia del museo stesso, l’altro di carattere più generale suddiviso in aree storiche, oltre alle varie mostre temporanee dedicate a particolari artisti e periodi.

Da sempre utilizzata per manifestazioni a carattere spettacolare, quali lotte tra gladiatori, giostre e tornei è oggi considerato il più importante teatro lirico all’aperto sede ogni anno del festival lirico.

La collezione Hiky Mayr rappresenta la più importante rassegna di opere figurative del Divino Infante e il museo ospita anche un presepe napoletano del XVII secolo con oltre 130 figure.

Continue Reading